I luoghi reali delle location dei film

musica viaggioDalla realtà alla fantasia. Un passo breve, in particolar modo nelle pellicole cinematografiche che riprendono posti reali per trasformali in luoghi di pura finzione. Accade nella Contea di Bilbo Baggins, nella scuola di Hogwarts, nelle terre narrate da Star Wars. Tutto in nome del cinema e delle location scelte per girare o ambientare pellicole di fantasia. Siete curiosi di visitare, anche se con la fantasia, le location dei film? Qui potrete scoprire i luoghi reali del cinema.

Matamata
Matamata

Si parte dalla Contea, luogo magico in cui vivono gli hobbit e Bilbo Baggins. Si parla del Signore degli anelli,  trilogia fantasy del regista neozelandese Peter Jackson, basata sull’omonimo romanzo scritto da John Ronald Reuel Tolkien. Ed è neozelandese il set dove sono state girate le scene della Contea.  Le meravigliose case si trovano infatti a Matamata, in Nuova Zelanda. La cittadina è situata alla base di una piccola catena montuosa, la Kaimai Range, ed è una zona conosciuta per la produzione agricola e per l’allevamento di cavalli di razza. Si trova sempre in Nuova Zelanda il regno di Mordor, le scene sono state infatti girate nel parco nazionale Tongariro, il più antico della Nuova Zelanda e il quarto dell’intero pianeta. Nel 1990 è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, sia per ragioni naturalistiche sia per il valore culturale (entro i confini del parco si trovano numerosi tapu, una parola Maori che indica un luogo estremamente sacro).

Jacobite Train
Jacobite Train

A bordo di un treno espresso, magari quello per Hogwarts, vi potrete spostare nelle Highlands scozzesi, dove sono state girate le scene della saga di Harry Potter, film tratti dalla serie di romanzi fantasy suddivisa in sette volumi, ideata dalla scrittrice J. K. Rowling. Il treno, su cui i piccoli maghi viaggiano, esiste. E’ infatti il Jacobite Stem Train che si sposta sul viadotto di Glenfinnan. Il ponte è alto 30 metri ed è sorretto da 21 archi.  Una volta arrivati nella scuola di magia di Hogwarts sarete impressionati dalla Great Hall, il salone che nella realtà è stato ispirato dalla Sala del Christ Church nell’università di Oxford.

Up
Up

Se anche voi sognate di avventurarvi in Sud America per raggiungere le Cascate Paradiso, allora il film Up e la storia di Carl Fredricksen fanno proprio per voi. Il film, vincitore di due premi Oscar nel 2010 (migliore film di animazione e migliore colonna sonora), è il decimo lungometraggio realizzato dai Pixar Animation Studios in co-produzione con la Walt Disney Pictures, ed ha aperto il 62º Festival di Cannes il 13 maggio 2009. Le cascate Paradiso, che si intravedono in una scena della pellicola, sono le più alte al mondo con i loro 979 metri di altezza.  Si trovano lungo il corso del torrente Carrao e precipitano dall’altopiano della montagna Auyantepui. Il fiume che si trova alla fine del salto è il Kerepakupay, nel Parque Nacional de Canaima, in Venezuela.

La tigre e il dragone
La tigre e il dragone

In Giappone, nei pressi di Kyoto nella regione di Samono, c’è la foresta di Arashiyama, location dei combattimenti di bambù in due film: La tigre e il dragone e La foresta dei pugnali volanti. Entrambi sono film wuxia, il primo è stato girato nel 2000 e il secondo nel 2004. Ma se La tigre e il dragone è diretto da Ang Lee, La foresta dei pugnali volanti è stato girato da Zhang Yimou.   Durante il periodo Heian (794-1192), Arashiyama è stata la destinazione preferita dalla corte imperiale per fare lunghe passeggiate. Il paesaggio conserva ancora tracce di quell’epoca, tanto che si può camminare in una foresta di bambù perfettamente conservata, così come i ciliegi e gli aceri che fioriscono in primavera e autunno.

Matmata
Matmata

Dal Giappone alla Tunisia. A bordo di una navicella spaziale e in compagnia di Ian Solo, Chwebecca, Luke Skywalker e gli altri protagonisti di Star Wars si può arrivare a Tatooine, il pianeta natale della famiglia Skywalker. In realtà per raggiungerlo vi basta andare nella cittadina berbera Matmata in Tunisia. Situato alle porte del Deserto del Sahara il villaggio è caratterizzato da una singolare architettura troglodita, le abitazioni sono infatti scavate nel terreno, all’interno delle colline e formate da un cortile a cielo aperto, simile ad un cratere profondo circa 7 metri, dal quale si accede attraverso una galleria dal fianco della collina.

Forrest Gump
Forrest Gump

La corsa e la camminata sono le attività che vi permettono di osservare ciò che vi sta intorno. Correndo o camminando potrete visitare decine, se non centinaia, di luoghi. Come ha fatto Forrest Gump nella sua lunga corsa che l’ha portato in giro per gli Stati Uniti d’America. Se decidete di correre, potrete partire dall’Alabama per poi raggiungere il Maine e in particolar modo il faro di Marshall Point a Point Clyde. Si trova all’estremità meridionale della penisole di St. George. Nel XIX secolo Port Clyde, è diventato un porto molto frequentato per il trasporto del granito estratto nelle cave vicine, di materiali per segherie, prodotti dell’industria conserviera e per i cantieri navali. Nel XX secolo la zona ha attratto artisti e scrittori: il capolavoro di Sarah Orne JewettThe Country of the Pointed Firs è stato scritto proprio a St. George. Tuttavia dopo centinaia di miglia percorse Forrest decide di ritornare indietro. Lo fa davanti a Merrick Butte, una delle tipiche guglie rocciose della Monument Valley, nello Utah. È apparsa in numerosi film western dagli anni Trenta in poi. La Monument Valley, uno dei simboli degli Stati Uniti occidentali, si trova al confine tra Utah e Arizona in un’area abbastanza isolata quanto estesa che dista più di 70 km dalla cittadina più vicina: Kayenta. La strada che conduce alla Monument Valley, la Highway 163, nella parte terminale è molto famosa, perché  segue un percorso rettilineo in leggera discesa che dà al viaggiatore l’impressione di calarsi all’interno della valle.

Pandora
Pandora

Costato 237 milioni di euro, il film Avatar, co-montato, co-prodotto, scritto e diretto da James Cameron, è diventato in breve tempo la pellicola di maggiore incasso della storia del cinema con i suoi tre miliardi di dollari. Il merito anche degli effetti speciali utilizzati, dal momento che Avatar è composto per un 60% da elementi virtuali creati al computer e per il restante 40% da elementi live-action.  I Monti Alleluia di Pandora si trovano nella provincia a nord dello Hunan nella Repubblica popolare cinese nel parco nazionale Zhangjiajie. Nel 1982 è stato riconosciuto come primo parco forestale nazionale in Cina (4810 ettari). Cameron ha deciso di identificare Pandora con il monte Tianzi.

Una scena di Inception
Una scena di Inception

Il Pont de Bir-Hakeim situato sulla Senna è uno dei primi esperimenti creati da Arianna durante il suo primo tentativo di architettura mentale. Accade in Inception pellicola del 2010 scritta, prodotta e diretta da Christopher Nolan e interpretata da Leonardo DiCaprio, Tom Hardy, Ken Watanabe,Joseph Gordon-Levitt, Ellen Page, Marion Cotillard e Cillian Murphy. Il film ha vinto 4 premi Oscar: miglior fotografia, miglior sonoro, miglior montaggio sonoro e migliori effetti speciali. Il ponte, originariamente Ponte Passy, è stato completato nel 1878. Oggi è un monumento storico, ma anche set di numerose pellicole.

Cappella Rosslin
Cappella Rosslin

La cappella di Rosslyn, nota anche col nome di cappella di San Matteo, è una chiesa situata a Roslin, nel Midlothian in Scozia (vicino Edimburgo), la costruzione è iniziata il 21 settembre del 1446, ad opera di William Sinclair, I Conte di Caithness (membro della nobilissima famiglia Sinclair) ed è finita 4 anni dopo, il 21 settembre 1450, giorno dell’equinozio d’autunno. La chiesa è stata dedicata a San Matteo apostolo ed evangelista proprio perché il 21 settembre corrisponde nel calendario gregoriano al giorno di San Matteo. La cappella di Rosslynè anche la location di una scena del codice da Vinci, film thriller del 2006, diretto da Ron Howard e basato sull’omonimo romanzo best-seller di Dan Brown.

Tomb Raider
Tomb Raider

Dalla Scozia alla Cambogia. In compagnia di Lara Croft. Perché nel film Tomb Raider, la protagonista, interpretata da Angelina Jolie, si trova in Asia alla ricerca della Tomba delle Luci Danzanti. La location scelta dal regista, Simon West, è il tempio Ta Prohm nel sito archeologico di Angkor Wat. Fatto costruire dal re Suryavarman II (1113-1150) per creare un mausoleo dove il suo corpo potesse essere venerato dopo la morte, il tempio ha una pianta rettangolare che richiama le principali caratteristiche dell’architettura cambogiana. Se da una parte richiama il Meru, (la montagna degli dei nella religione indù. Il tempio, infatti è consacrato a Vishnu), dall’altra usa un sistema di gallerie come contrafforti alla stessa struttura.

Lo squalo
Lo squalo

Famosa per l’alta percentuale di sordità della popolazione (0,7% di circa 20 volte superiore la media nazionale dell’epoca)  Martha’s Vineyard è un’isola nota come luogo di villeggiatura estiva. Ma anche come set del film Lo squalo, pellicola del 1975 di Steven Spielberg, tratto dal best-seller di Peter Benchley, ispirato dagli attacchi di squali del Jersey Shore del 1916. Il porto di Menemsha, in Massachusetts, è a location delle riprese ambientate nell’isola di Amity.

Overlook Hotel
Overlook Hotel

Tutti ricorderete l’Overlook Hotel, l’albergo dove lavora per la stagione invernale Jack Torrance (Jack Nicholson) nel romanzo Shining. L’ispirazione è venuta a Stephen King durante una vacanza con la moglie nel 1977 allo Stanley Hotel, al 333 Wonder View Avenue a Olympus Heights in Colorado. In questo hotel King ha partorito una delle migliori storie del terrore, questa è stata poi trasposta nell’omonimo film diretto da Stanley Kubrick. L’Overlook Hotel è in realtà il Timberline Lodge a Mount Hood, nell’Oregon, luogo in cui sono state girate le scene in esterna. Il Lodge è un misto tra un rifugio di alta montagna (dall’esterno è imponente come il monte Hood che ne fa da sfondo) ed un albergo di alto livello (internamente c’è un camino esagonale di 20 metri d’altezza in sassi, che contrasta con le enormi travi di legno che sorreggono la struttura). Tra i labirinti delle sue 70 camere per gli ospiti, sono esposte numerose opere d’arte. Possiede una piscinaesterna riscaldata, aperta anche d’inverno per chi si vuole divertire ad alternare bagni di neve e ghiaccio a bagni caldi. Il Timberline Lodge è iscritto al National Register of Historic Places e al National Historic Landmark, dal momento che possiede un interesse storico di portata nazionale negli Stati Uniti.

Jurassik Park
Jurassik Park

Luogo di bellezza ancora selvaggia, la costa di Na Pali, nell’isola hawaiana di Kauai, può essere raggiunta soltanto via mare o via aerea. La sua conformazione, rende infatti tratti inaccessibili con altri mezzi. Il paesaggio alterna spiagge incontaminate, magnifiche grotte e scogliere verdi e molto ripide che si gettano nell’Oceano Pacifico da altezze vertiginose, anche di 1200 metri. Questo tratto di costa è la location del film del 1993 diretto da Steven Spielberg, basato sull’omonimo libro scritto da Michael Crichton.

Tardis
Tardis

Ha le sembianze di una cabina del telefono blu, usata dalla polizia britannica negli anni ’60. E’ il Tardis, la macchina del tempo e astronave, utilizzata dal Dottore, il protagonista della serie televisiva britannica di fantascienza Doctor Who.  La struttura è entrata a far parte della cultura popolare, tanto che anche in patria la forma della cabina blu viene associata più alla serie televisiva che all’oggetto reale da cui ha preso ispirazione. Alla stazione di Earls Court si trova uno degli ultimi gabbiotti rimasti a Londra.

Karlovy Vary
Karlovy Vary

Karlovy Vary, cittadina termale in Repubblica Ceca, ha ispirato l’ambientazione di Grand Budapest Hotel di Wes Anderson. Insieme a Mariánské Lázně e Františkovy Lázně compone il “triangolo del benessere”. Conosciuta anche per il Festival Internazionale del cinema di Karlovy Vary e per il liquore digestivo Becherovka, la città vanta anche un discreto patrimonio artistico, fra cui numerosi edifici barocchi e Art Nouveau. Attività prevalenti nella zona: cristallerie, vetrerie artistiche, lavorazione della porcellana. La pellicola, scelta come Film d’apertura della 64ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino,  è  ispirata alle opere di Stefan Zweig.

Petra
Petra

Il viaggio termina nel tempio Al Khazneh in Giordania. Nel monumento dell’antica città di Petra scavato nella parete rocciosa di fronte allo sbocco della stretta gola di accesso al sito antico (Siq) e con una facciata maestosa. La struttura è stata realizzata ai tempi del re nabateo Areta III (87-62 a.C.), detto “Filelleno“, per ospitare la tomba del re stesso, probabilmente su disegno di architetti di cultura ellenistica provenienti dall’esterno: non ha infatti precedenti nelle facciate delle precedenti tombe locali e, a differenza di quasi tutte le altre, è isolata. In seguito la sua forma venne ripresa da due tombe monumentali: i cosiddetti tempio di El Deir, o “del Monastero” e la “Tomba corinzia“. Il nome con il quale è conosciuta deriva dalla leggenda che un tesoro fosse nascosto nell’urna intagliata alla sommità del secondo ordine, che fu per questo oggetto di spari, nel tentativo di romperla. Petra è la location del film Indiana Jones e l’ultima crociata diretto da Steven Spielberg nel 1989, nonché terzo episodio cinematografico della tetralogia dell’archeologo interpretato da Harrison Ford.

Questo slideshow richiede JavaScript.

3 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.