Le case famose della tv e del cinema

friends casaLe cene take away sul divano, le litigate sul pianerottolo, i dialoghi in salotto: quando ci si affeziona a un telefilm, ci sembra di conoscere la casa in cui è stato girato bene come la nostra. Il designer spagnolo Iñaki Aliste Lizarralde ha fatto del disegno delle planimetrie delle case di film e serie tv e una missione personale. Il suo obiettivo è mettere su carta e rendere il più verosimili possibili le mappe degli appartamenti più celebri dei telefilm e non solo, dalle case di Sheldon, Leonard e Penny in Big Bang Theory (qui sopra) alla villetta dei Simpson, dalla “tana” newyorkese di Carrie Bradshaw alle indimenticabili case dei protagonisti di Friends.

casasheldonBig Bang Theory. Ideata da Chuck Lorre e Bill Prady e prodotta dalla Warner Bros. Television in collaborazione con la Chuck Lorre Productions, la serie racconta la storia di un gruppo di ragazzi, definiti nerd, perché amanti di video giochi, serie televisive fantascientifiche. L’episodio pilota è andato in onda il 24 settembre 2007 sul canale CBS. La serie racconta la storia del fisico sperimentale Leonard Hofstadter, il fisico teorico Sheldon Cooper, l’ingegnere aerospaziale Howard Wolowitz e l’astrofisico Raj Koothrappali sono quattro giovani scienziati che lavorano insieme al California Institute of Technology.

The Big Bang Theory: Località: Pasadena, California. Costo affitto mensile: 2100 €.  Sheldon e Leonard vivono nell’appartamento 4A: due camere da letto, un bagno con un soggiorno gigante e cucina a vista. Vivono in un edificio con un ascensore perennemente rotto, non lontano dall’università in cui lavorano (California Institute of Technology, nella vita reale). Secondo i dati dell’agenzia immobiliare Zillow, un appartamento di quel tipo in quella zona oggi è valutato sui 2100 euro al mese.

casa frasierFrasier. Lizarralde ha iniziato quasi per gioco qualche anno fa disegnando l’appartamento di una delle sue serie tv preferite, la sitcom statunitense Frasier. «Mi piaceva la casa, e volevo vederla “modellata”» dice. L’esperimento ha avuto un tale successo che amici e conoscenti hanno iniziato a “commissionare” altre planimetrie. prodotta dal 1993 al 2004, spin-off di Cin Cin. La serie racconta le avventure dello psichiatra radiofonico Frasier Crane, che vive a Seattle insieme al padre Martin, ex poliziotto andato in pensione, e a Daphne, fisioterapista e infermiera del padre, di cui Niles – fratello di Frasier, anche lui psichiatra – è invaghito. Il ritmo della serie e le battute sarcastiche l’hanno reso uno degli show storici e più amati della televisione americana.

case friendsFriends Lizarralde realizza le sue mappe con serie e film a portata di mano, per visionare mano a mano le varie stanze, fermarsi dove serve e comprendere a pieno la disposizione dei locali. In alcuni casi, la casa risultante appare fin troppo grande e ben arredata per il salario dei suoi inquilini. Qui, le due case che gli amanti dei telefilm anni ’90 conoscono meglio: quelle dei protagonisti di Friends. Andata in onda dal 1994 al 2004, le dieci stagioni ruotano intorno a un gruppo di sei amici tre maschi, Ross, Chandler e Joey, e tre femmine, Rachel, Monica e Phoebe.

Friends: West Village, New York. Costo affitto mensile: 3500 €. Ingresso/salotto, due camere da letto e un bagno, questa la composizione della casa di Monica e Rachel, le protagoniste della notissima serie tv Friends, dieci stagioni trasmesse dal 1994 dal 2004. Ma al 90 di Bedford St. (questo l’indirizzo ‘virtuale’ perché in realtà la sitcom è girata a Burbank, Los Angeles, nello studio 24 della Warner Bros), sullo stesso pianerottolo, con una disposizione simile ma una metratura inferiore, si trovava anche l’appartamento condiviso da Chandler e Joey. Due case nel cuore del West Village che stando alle stime dello scorso marzo dell’agenzia immobiliare newyorkese Citi Habitats,  oggi prevenderebbero un canone di affitto di poco superiore a 3500 euro al mese per l’appartamento di Monica e Rachel mentre per quello di Chandler e Joey l’affitto mensile si aggirerebbe sui 3100 euro.

casa simpsoncasa simpson 2Simpson In poche ore (o un po’ di più nei casi di telefilm con molte stagioni), il designer realizza lo schizzo iniziale, completo di annotazioni. Ma è solo la prima fase (qui il piano terra di casa Simpson, a Springfield). Segue una seconda versione in cui vengono sistemate le proporzioni, decise le dimensioni finali, posizionati i mobili e completato il disegno (qui sopra, il primo piano della casa di Bart e Lisa). La famiglia è stata ideata da Matt Groening e James L. Brooks in una serie di corti animati di un minuto, da mandare in onda durante il Tracey Ullman Show. La loro prima apparizione nel talk show si ebbe il 19 aprile 1987 in un corto intitolato Good Night. Da quel momento, per due anni, I Simpson andarono in onda durante gli intermezzi pubblicitari dello show ottenendo un buon successo. Lo show debuttò sotto forma di episodi di mezz’ora in prima serata il 17 dicembre 1989.

The Simpson: Località: Springfield, Oregon. Prezzo vendita stimato: fino a 500mila €. Homer, Marge e i figli Bart, Lisa e Maggie vivono in una casa con quattro camere da letto e una zona giorno che comprende il salotto, dove risiede l’iconico divano rosso. L’intera proprietà, che comprende anche giardino e garage, è di circa 200 metri quadrati. Il creatore, Matt Groening, ha rivelato nel 2012 di aver basato la sua serie sulla cittadina di Springfield in Oregon, non quella in Illinois o di molti altri Stati. Salvo poi sottolineare che potrebbe essere qualsiasi città degli Stati Uniti. Per poter formulare una stima, ci si è basati quindi sulle quotazioni dello Stato dell’Oregon: stando agli annunci di realtor.com, per l’acquisto di un immobile come quello della famiglia Simpson si può arrivare a sborsare fino a mezzo milione di euro.

casa mamma per amicaUna mamma per amica Per essere ancora più preciso, Lizarralde cura anche un terzo e ultimo disegno, in cui incorpora tessuti e colori di arredi e pavimenti, fino a realizzare una planimetria incredibilmente realistica. Se non fosse che l’appartamento in questione è un set. Qui le piantine del residence di Una mamma per amica. Creata da Amy Sherman-Palladino, la serie ha come protagoniste assolute Lorelai Victoria Gilmore (Lauren Graham) e la figlia Lorelai “Rory” Leigh Gilmore (Alexis Bledel). La serie esplora le relazioni interpersonali e intergenerazionali in maniera profonda, il tutto compresso in una piccola città con numerosi personaggi particolari, come lo scorbutico ristoratore Luke amico e anche più di Lorelai, il tuttofare Kirk, il presidente dell’assemblea cittadina e proprietario del negozio di alimentari della città Taylor Doose e le ficcanaso Patty e Babette. A completare il quadro sono i ricchi genitori di Lorelai, distanti dal mondo della figlia e in perenne conflitto con lei.

Una mamma per amica: Località: Connecticut. Prezzo vendita stimato: 400/800mila €. L’adorabile cittadina (immaginaria) di Stars Hollow, Connecticut, dove Lorelai e Rory Gilmore, le protagoniste della serie, intrecciano i loro simpatici e bizzarri legami con vicini e abitanti, non è da considerare di certo un posto economico se si parla di affitti. O almeno di quello di una villetta come quella dove vivono mamma e figlia nel telefilm: tre camere da letto, due bagni, un’enorme zona giorno più un portico all’esterno. Secondo le stime immobiliari del sito di settore realtor.com, la proposta d’acquisto di una proprietà del genere in una zona del Connecticut, ipoteticamente simile a quella della serie tv, può oscillare dai 400mila agli 800mila euro.

casa dexterDexter Una casa dove preferireste forse non entrare: quella di Dexter Morgan, protagonista di Dexter. La serie è basata (solo per quanto riguarda la prima stagione) sul romanzo La mano sinistra di Dio di Jeff Lindsay. Esistono anche altri libri sul personaggio, sempre dello stesso autore, che seguono però una diversa continuity rispetto alla serie. Racconta la storia del sociopatico Dexter e della sorellastra Debra, agente di polizia.

casa how met your motherHow i met your mother Per realizzare queste planimetrie, Lizarralde impiega in genere dalle 20 alle 30 ore. I suoi disegni sono anche in vendita su Etsy. Questo è l’appartamento di Ted Mosby in How I Met Your Mother. Nell’anno 2030 Ted, un affermato architetto, fa sedere i suoi due figli adolescenti sul divano di casa, e inizia a raccontare loro gli eventi che, venticinque anni prima, lo hanno portato a conoscere quella che sarebbe diventata la sua futura moglie e loro madre. Racconta della vita a New York nel 2005 e di Barney Stinson, un ricco e impenitente donnaiolo conosciuto per caso, dalla battuta pronta e sempre a caccia del divertimento più assoluto. Ted inizia a raccontare la storia a partire dal giorno in cui ha conosciuto Robin Scherbatsky, una ragazza canadese appena arrivata in città, reporter in una piccola emittente televisiva locale, che presto si unisce al gruppo d’amici e con la quale il giovane instaura un complicato rapporto di amicizia/amore.

How I met your mother: Località: Upper East Side, New York. Costo affitto mensile: 2500 €. Due ampie camere da letto, un soggiorno abbastanza grande per un ufficio in casa, una cucina aperta e un bagno: questo è l’appartamento nel quale Ted, Marshall, Lily e Robin vivono tutti in diversi momenti della serie. Apparentemente sulla Upper West Side, anche se nessun indirizzo reale è stato mai divulgato. Qualche indizio però c’è: è risaputo che vivono sopra il loro locale preferito, il MacLaren, che si ispira al pub McGee sulla West 55th Street. Nel mese di aprile 2016 Citi Habitats ha stimato che, a quell’indirizzo, una casa come quella della sitcom potrebbe essere presa in affitto per circa 2500 euro al mese.

casa will e graceWill & Grace Uno dei problemi principali nel tentare di tradurre i set dei telefilm in stanze reali è, per il designer, il fatto che la maggior parte dei set sfrutta proporzioni triangolari (con la parte davanti della stanza più ampia, e quella dietro più stretta) per dare un senso di profondità alla scena. Qui ecco i grandi appartamenti della serie Will & Grace.  La sit-com è ambientata a New York, nell’Upper West Side di Manhattan, e ruota attorno alle vicende dei due protagonisti principali: Will Truman, un avvocato gay, e la sua migliore amica Grace Adler, un’arredatrice d’interni. A loro si affiancano i co-protagonisti: Jack McFarland, ragazzo apertamente gay e sempre alla ricerca di un lavoro, e Karen Walker, ricca e alquanto bizzarra “collaboratrice” di Grace (talvolta dà l’impressione di essere bisessuale). I protagonisti vivono in un appartamento di un palazzo che si trova al 394 West 88th Street; Will condivide con Grace l’appartamento 9C mentre Jack vive nel 9A. L’affitto che dovrebbe pagare Jack è pagato da Will, Karen e dalla madre di Jack (ognuno dei quali è convinto di pagare la metà).

Will & Grace: Località: Upper East Side, New York. Costo affitto mensile: 5200 €. Will e Grace possono vantare un fantastico appartamento al 155 di Riverside Drive: soggiorno particolarmente spazioso con angolo lettura separato, due camere da letto, due bagni e uno spazio esterno. Secondo gli ultimi rapporti di City Habitats, l’affitto medio per un due camere da letto in zona è di 2500 euro, ma in questo caso la presenza di un doppio bagno fa schizzare il prezzo mensile di locazione a oltre 5200 euro, per una casa delle dimensioni come quelle della serie. E nella valutazione non è conteggiato il prezioso spazio esterno.

casa seinfieldJerry Seinfeld Anche i set apparentemente quadrati sono, di fatto, trapezoidali, per questo trucchetto sfruttato nelle inquadrature. Qui la casa di Jerry Seinfeld, protagonista dell’omonima sitcom. Lo show, definito spesso come uno show “sul nulla”, è diventato la prima serie televisiva dai tempi del Monty Python’s Flying Circus a essere definita postmoderna.  I personaggi erano “single sui 30 e qualcosa anni… senza radici, dalle identità vaghe, e con una cosciente indifferenza alla morale”. Convenzioni narrative radicate, come separare nettamente personaggi e attori che li interpretano e il mondo dei personaggi da quello degli attori e del pubblico, vennero infrante: un esempio tipico è la linea narrativa in cui i personaggi cercano di promuovere una sitcom televisiva intitolata Jerry. Lo show nello show, Jerry, in cui Seinfeld interpretava sé stesso, e che era dichiaratamente “sul nulla”, era totalmente simile allo stesso Seinfeld. Jerry venne lanciato nell’episodio finale della stagione 4, ma non ebbe successo e fu abbandonato.

Seinfeld: Località: Upper East Side, New York. Costo affitto mensile: 3400 €. La sitcom della Nbc, andata in onda dall’89 al ’98, prende il nome dal suo creatore e interprete, Jerry Seinfeld. Il personaggio è uno scapolo che se si parla di casa ha poche necessità: una camera da letto, una cucina all’americana e lo spazio sufficiente per un tavolo e un angolo studio. Questo è tutto, ma abbastanza, visto che questo appartamento a due passi dall’American Museum of Natural History sulla Upper West Side, è spesso il set principale della commedia. Citi Habitats ha stimato che oggi l’affitto medio per una camera da letto in quello stabile si aggirerebbe intorno ai 3400 euro.

casa upUp Altre case, come quella di Ellie e Carl nel film Up, sembrano di fatto più grandi all’interno che all’esterno: compito del designer è anche conciliare questi cambiamenti. il primo film della Pixar ad essere realizzato anche per la proiezione in formato digitale tridimensionale Disney Digital 3-D, e la colonna sonora è stata composta da Michael Giacchino, già compositore dei film Pixar Gli Incredibili e Ratatouille. Il film ha vinto 2 Premi Oscar nel 2010: miglior film d’animazione e migliore colonna sonora. Il film racconta il viaggio di Carl Fredricksen, un anziano signore che per tutta la vita ha sognato di girare il mondo, e Russell, un boyscout di 8 anni che deve fare la sua buona azione. I due faranno un  viaggio in Sudamerica, dove incontreranno animali selvaggi e inaspettati nemici.

casa sex and the citySex and the city «Un set somiglia più a una scena teatrale che a un reale appartamento» dice Lizarralde. Che nel caso in cui la casa in questione subisca, nel corso delle puntate, modifiche nell’arredo o nelle sue parti essenziali, realizza un mix di tutte le versioni disponibili di quelle stanze. Set “chiusi” come quello usato per l’appartamento di Carrie in Sex and the City sono più facili da tradurre in piantina dei set aperti e con più stanze di molti telefilm. La serie racconta la vita sentimentale e sessuale di Carrie Bradshaw e le sue tre amiche Miranda Hobbes, Charlotte York e Samantha Jones sullo sfondo dell’isola di Manhattan. Il telefilm è basato in parte sull’omonimo libro firmato da Candace Bushnell, a sua volta tratto dalla sua rubrica sul New York Observer. Carrie Bradshaw è l’alter-ego dell’autrice che, per motivi di privacy, ha creato una donna che svolgeva lo stesso lavoro e aveva le sue stesse iniziali, CB.

Sex and the City: Località: Upper East Side, New York.Costo affitto mensile: 2200 €. Una camera da letto, un salottino, un bagno e soprattutto la celebre e grande cabina armadio. Così è divisa la casa della più che nota protagonista di Sex and the City, la serie Hbo trasmessa dal 1998 al 2004. L’appartamento sarebbe al 245 E. 73° St. ma i più attenti fan hanno scoperto che in realtà quella strada termina al numero 243, quindi la numerazione del telefilm sarebbe di fantasia. Numero civico a parte, Citi Habitats stima oggi un affitto mensile per l’ipotetico appartamento di Carrie sui 2200 euro mensili.

casa due uomini e mezzoDue Uomini E Mezzo La casa della sitcom statunitense Due uomini e mezzo (Two and a Half Men). La sitcom inizia dal trasloco di Alan e suo figlio Jake a casa di Charlie, fratello di Alan, in seguito alla separazione di quest’ultimo da sua moglie Judith. Le storie narrate si incentrano sulle situazioni spesso comiche nate dalle diverse abitudini e stili di vita di Charlie, scapolo di professione, compositore musicale per jingle pubblicitari, donnaiolo di successo, viziato e dalla vita agiata, e di suo fratello Alan, separato e con figlio al seguito, di professione chiropratico, molto più tranquillo, ma maniacalmente preciso. Il loro rapporto è anche scombussolato dalle incursioni della madre dei due, Evelyn, ricca agente immobiliare e donna superficiale con la quale i due figli hanno un rapporto perennemente conflittuale e dalla governante Berta, considerata ormai come una di famiglia, ma con un fare molto rozzo e mascolino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.