I 10 panorami mozzafiato da osservare in aereo

IMG_20150525_200650Prendete un gruppo di piloti della British Airways e chiedete loro il panorama più bello mai visto al mondo. Alla guida di un aereo ovviamente. Accade quindi che gli stessi piloti della compagnia area inglese abbiano  scelto i 10 panorami che li hanno colpiti  tra più di 180 itinerari diversi. I piloti, come confermato da Huffington Post, hanno selezionato le bellezze del pianeta che possono essere visti non solo dalla cabina di pilotaggio, ma dal finestrino dell’aereo.

La classifica vede sui primi posti del podio l’aurora boreale, lo skyline di Londra e il Monte Bianco,  dei migliori paesaggi da vedere a bordo di un aereo. Al quarto e al quinto posto il Sydney Harbour e il Golden Gate Bridge.

  1. panorama preferito aurora borealeLe luci del Nord – Nord America. Mentre migliaia di turisti si recano regolarmente in posti come Norvegia e Islanda per ammirare l’aurora boreale, i piloti la incontrano regolarmente in tarda notte sulle rotte del Nord America. Il Capitano Dave Willsher ha dichiarato: “Se non stai già dormendo questo è uno spettacolo incredibile che dura dalle tre alle quattro ore nella maggior parte dei voli lunghi del Nord America. L’aurora boreale è visibile per tre o quattro ore nei voli lunghi che attraversano l’America del Nord. Per chi non riesce a dormire, questo è il pretesto giusto per restare sveglio”.
  2. panorame preferito londra vista da heatrhowIl centro di Londra, visto da Heathrow. “La maggior parte dei voli raggiunge Heathrow da est, per avere l’opportunità di godere di una vista unica di Londra. Il perfetto benvenuto alla città” , ha detto il Capitano Mark Mannering-Smith. Una città che incanta con il cibo, i monumenti e lo stile di vita che coinvolge ogni singolo turista. Come del resto per il panorama che si può avvistare dall’aereo.
  3. panorama preferito monte biancoIl Monte Bianco. Il panorama preferito del Primo Ufficiale Caroline Robinson è senza dubbio la vista delle Alpi e in particolare del Monte Bianco. Con i suoi 4.810,90 metri di altezza (ultima misura ufficiale nel settembre 2009) è la montagna più alta delle Alpi, d’Italia, di Francia e in generale dell’Europa centrale, ed è di natura granitica, irta di guglie e di creste, intagliato da profondi valloni nei quali scorrono numerosi ghiacciai. Condivide assieme al monte Elbrus nel Caucaso un posto tra le cosiddette Seven Summits del Pianeta.
  4. panorama preferito porto sidneyIl porto di Sydney. Per il capitano Derek May quando si riparte da Sydney, “il modo migliore per godere della vista dell’intera baia è sedersi sul lato destro dell’aereo. Il panorama lascia senza fiato”. Dall’aereo è possibile osservare la baia che ospita il teatro dell’opera di Sydney (la Sydney Opera House) che costituisce una delle più significative architetture realizzate nel XX secolo. Dotato di un parco di divertimenti a sud e di un grande parcheggio per le autovetture accessibile da Macquarie Street, ben collegato e vicino all’enorme Sydney Harbour Bridge, l’edificio e i suoi dintorni rappresentano spesso una meta per i turisti che – per la maggior parte senza interesse alcuno per l’opera – affollano l’edificio semplicemente per visitarne la struttura.
  5. panorama preferito golden gate alcatraz san franciscoGolden Gate Bridge, Alcatraz e la baia di San Francisco. “Indipendentemente dal lato su cui il passeggero siede, quando si lascia San Francisco è possibile ammirare il ponte a sinistra, Alcatraz a destra e, al tempo stesso, tutta la baia”. Per il capitano Simon Scholey, uno dei panorami mozzafiato che si possono osservare a bordo di un aereo è proprio la baia di San Francisco. La tonalità di arancione chiamata arancione internazionale, è una delle principali caratteristiche del ponte, il cui colore è stato scelto anche su consiglio dell’architetto Irving Morrow. Il motivo? È intonato coi colori naturali dei dintorni e rende la struttura più visibile nella nebbia. Il ponte è inoltre presente nella classifica delle meraviglie moderne del mondo da parte dell’Associazione degli Ingegneri Civili Americani.
  6. panorama preferito groenlandiaGroenlandia, voli del Nord Atlantico. Per l’anziano Primo Ufficiale Peter Nye “la Groenlandia è sensazionale. Dall’alto si possono ammirare le vette delle montagne spuntare dalla neve che le sommerge per oltre un miglio di profondità. A volte si riesce a vedere anche la superficie degli iceberg che galleggiano lungo la costa”. Patria dell’aurora boreale, di Babbo Natale e del sole a mezzanotte, il panorama della più grande isola ricoperta da ghiacci offre chilometri di neve e ghiaccio e visioni diverse dal periodo dall’anno. Se a marzo e aprile i paesaggi innevati e le temperature molto rigide contrassegnano la “Groenlandia invernale“, in giugno, luglio e agosto si può ammirare la “Groenlandia estiva” con il sole a mezzanotte e le notti illuminate. A settembre e ottobre la “Groenlandia autunnale” accoglie i turisti con i suoi tramonti infuocati.
  7. panorama preferito veneziaI canali di Venezia. Joanne Tait, Primo Ufficiale della British airways afferma che “la vista dei canali è particolarmente buona in tutti i voli diretti verso il Nord Est che volano in circolo sulla città”. Venezia è una delle città più belle del mondo. Grazie alla laguna e al panorama è stata inclusa tra i siti italiani patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Per questo è diventata la terza città italiana (dopo Roma e Milano) con il più alto flusso turistico, in gran parte proveniente da fuori Italia. Il merito? Dei canali.
  8. panorama preferito cape townjpgCape Town e il Table Mountain. L’Anziano Primo Ufficiale Kate Laidler ha espresso parole meravigliose per Cape Town, affermando che “Quando si arriva a Cape Town nelle prime luci del mattino, la vista del Table Mountain che si innalza sulla baia è sensazionale”. Sovrastando gli edifici di Città del Capo la parte frontale, rivolta verso la città, è lunga circa tre chilometri, mentre il versante opposto ha una morfologia notevolmente più complessa. La cima della montagna è spesso avvolta da una coltre di nubi che, coerentemente col nome della montagna (“montagna-tavolo“), viene chiamata “tovaglia“; è formata dall’umidità che sale da False Bay, a est.
  9. panorama preferito dubrovnikjpgDubrovnik. “L’atterraggio all’aeroporto di Dubrovnik permette una fantastica vista a nord-est della baia”. È quanto afferma il Capitano Bridger, quando si riferisce alla città della Croazia. La città, che ha mantenuto la sua indipendenza per lungo tempo, vanta un centro storico di particolare bellezza che figura nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO e che le è valso il soprannome di “perla dell’Adriatico”.
  10. panorama preferito monte fujiIl Monte Fuji. “Che sia all’atterraggio o alla partenza da Tokyo, è impossibile non vedere la vetta del monte Fuji tagliare le nuvole. E’ una vista mozzafiato”. Parola del Capitano Chris Hanson. Con la sua cima innevata per 10 mesi all’anno, è uno dei suoi simboli del Giappone, e gli shintoisti lo considerano sacro al punto da ritenere doveroso almeno un pellegrinaggio sulle sue pendici nella vita. Il monte venne inserito nella lista dei “100 famosi monti del Giappone” (Nihon Hyaku-meizan) di Kyūya Fukada.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.