Becherel, viaggio in Bretagna alla scoperta della città del libro

librairie-a-becherel_diapo_crt_page_1_colonneOttocento abitanti per 13 librerie. Una libreria ogni 44 cittadini insomma. Si tratta di Bécherel, la città del libro.  Situata nel dipartimento dell’Ille-et-Vilaine, nella regione della Bretagna, la cittadina vanta il numero più alto di librerie del mondo. Per questo motivo ogni prima domenica del mese si tiene la fiera del libro e, nella settimana di Pasqua, nel paese viene organizzato un vero e proprio.

CDT35-tfinal-La-souris-des-champs_5Per combattere la crisi dell’economia tessile che ha colpito la regione negli anni Ottanta e per risanare il paese, i piccoli librai del nord della Francia vengono  invitati a vendere i loro volumi (usati e non) in bancarelle sparse per il paese; in poco tempo Bécherel diventa la prima città del libro in Francia: accanto a libri di ogni genere si situarono laboratori di rilegatori e calligrafi, e si da inizio alle tradizionali fiere libraie, al festival pasquale e alla  “Fureur de lire” (“La smania di leggere”). Tutto ha inizio nel 1986, quando dietro l’impulso dell’associazione Savenn Douar, la cittadina decide di implementare le attività culturali del borgo.

Becherel-Cite-du-Livre_1Inizialmente viene dato spazio a concerti, gruppi di lettura, eventi gastronomici e per valorizzare il patrimonio culturale della Bretanga sono stati organizzati corsi di lingua bretone. Nel 1988, Bernard Le Nail, l’allora direttore dell’Istituto culturale della Bretagna, informa  l’associazione dell’esistenza di due villaggi amanti della lettura: Redu dans les Ardennes in Belgio e Hay-on-Wye au Pays in Galles. Così a seguito di un viaggio nella cittadina belga, l’associazione decide di “copiare” il progetto.

becherel_maisondulivre__45E un anno dopo ha organizzato la Festa del libro, con il coinvolgimento di librerie, boutique e attività artigianali. In breve tempo il progetto inizia a prendere corpo e a coinvolgere i cittadini di Becherel, tanto che nel 1993 vengono create numerose librerie, ad opera di una nuova associazione. E poco tempo dopo i fondatori dell’associazione, i librai, le scuole e le persone interessate ala lettura creano il Comitato per lo sviluppo della città del libro, mettendo in campo piccoli eventi, Fête du Livre, marchés mensuels du livre, Printemps des Poètes, Nuit du Livre. Nel 2011, nasce la Maison du Livre et du Tourisme témoigne

BecherelLe librerie avviate con successo a Becherel sono: La Souris des Champs, Bouquinerie Arc-en-Ciel, Librairie Sedon, Librairie L’Autre Sommeil, Librairie du Donjon, Librairie Neiges d’Antan, Café-Librairie Gwrizienn,  Librairie Yves Grégoire, Librairie-Salon de thé L’Inattendue, Librairie Abraxas-Libris.

rocca del diavolo bercherelBecherel non è solo la città del libro, ma un centro ricco di mete turistiche, come la Torre di S.Joseph, le chiese di S.Patern e delle 3 Marie, i lavatoi di Couaille, il giardino del Thabor, il castello di Montmuran, le rocce del Diavolo.  Da rue de la Filanderie a Place des Halles, le case di granito del XVI, XVII e XVIII secolo hanno conservato tutte il proprio stile. Le vie sinuose e piene di fascino hanno reso il borgo “petite cité de caractère” (piccola città di interesse architettonico). Da visitare è anche il pittoresco Parco del Thabor che, costruito intorno al castello, è un dedalo di scalinate e muretti e offre una spettacolare veduta sulla campagna circostante.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.