On the road alla scoperta delle bellezze degli Usa

usa_on_the_road_ngEcco l’itinerario definitivo attraverso le bellezze degli Stati Uniti: 22mila chilometri on the road da gustarsi in 50 tappe, attraverso le meraviglie storiche, artistiche e paesaggistiche del Nord America. Domani, mercoledì 8 marzo ritorna il programma della musica in viaggio di http://www.radiobarrio.it

Non soltanto Manhattan e le spiagge della California. Dal Pacifico all’Atlantico, dai Grandi Laghi al Golfo del Messico, gli Stati Uniti nascondo una serie di meraviglie più o meno conosciute, che varrebbe assolutamente la pena vedere per comprendere appieno la complessità e la ricchezza, geografica e storica, di un Paese che si estende per oltre 9 milioni e 800mila chilometri quadrati. Ecco allora che Discovery News ha deciso di allearsi con un ricercatore della Michigan State University, Randy Olson, per progettare l’itinerario definitivo attraverso le bellezza del Nord America: un percorso in 50 tappe per un totale di 22mila chilometri di strade che attraversano il cuore degli States.

diga-hooverDiga Hoover, Nevada. La diga di Hoover (in inglese Hoover Dam, anche nota come Boulder Dam) è una diga di tipo arco-gravità in calcestruzzo armato realizzata nel 1935 e situata nel Black Canyon lungo il corso del fiume Colorado, sul confine tra lo Stato dell’Arizona e del Nevada. Per la sua realizzazione furono impiegati 3.400.000 m3 di calcestruzzo, che consentirono di realizzare una struttura alta 221 m e lunga 201 m alla base. Al momento del suo completamento era il più grande impianto di produzione di energia idroelettrica e anche la più grande struttura in calcestruzzo degli Stati Uniti. Fu superata in entrambi i campi dal Grand Coulee Dam, diga iniziata nel 1933 e inaugurata nel 1942. La diga, costruita durante la grande depressione in maniera da fornire energia elettrica a basso costo per l’industria statunitense, fu inaugurata il 30 settembre 1935 dal presidente Franklin D. Roosevelt.

 

faglia-s-andreaFaglia di Sant’Andrea, California. La faglia di Sant’Andrea (in inglese, San Andreas Fault) è una faglia trascorrente con movimento destro che si estende per 1300 km attraverso la California, tra la placca nordamericana e la placca pacifica, congiungendo il margine convergente di Cascadia (zona di subduzione della Cascadia) con il margine divergente del Golfo della California (dorsale del Pacifico orientale). È famosa per i devastanti terremoti che si sono verificati nelle sue immediate vicinanze. La faglia fu individuata per la prima volta nella California settentrionale nel 1895 da Andrew Lawson, professore di Geologia dell’Università di Berkeley, che la chiamò così a partire da un piccolo lago, la Laguna de San Andreas, situato su una valle formata proprio dalla faglia a sud di San Francisco. Dopo il terremoto di San Francisco del 1906, Lawson scoprì inoltre che i danni peggiori la faglia li avrebbe fatti nella parte meridionale della California nei pressi di Los Angeles perché è proprio lì che ha accumulato il maggior grado di energia.

mount-rushmoreMount Rushmore, South Dakota. La montagna Rushmore deve il suo nome a Charles Rushmore, un avvocato di New York che nel 1885 stava conducendo uno studio sull’estrazione mineraria nelle Black Hills. Sembra che Rushmore chiese quale fosse il nome di quella spettacolare montagna e, visto che non ne aveva uno, gli diedero il suo. Su una grande parete di roccia, lo scultore Gutzon Borglum, coadiuvato dal mastro carpentiere italiano Luigi Del Bianco, scolpì i volti di quattro famosi presidenti americani: (da sinistra a destra) George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt e Abraham Lincoln, scelti rispettivamente come simboli della nascita, della crescita, dello sviluppo e della conservazione degli Stati Uniti. La scultura fu iniziata nel 1927 e proseguì, con l’impiego di 400 operai, fino alla morte dello scultore, avvenuta nel 1941. La scultura fu poi finita dal figlio, Lincoln. La scultura sul Monte Rushmore ebbe inizio con Calvin Coolidge. Il progetto originario prevedeva di procedere verso sinistra e scolpire Thomas Jefferson, ma circa due anni dopo il granito iniziò a sfaldarsi per poi cedere completamente; questo fatto obbligò Borglum a rivedere i suoi piani e completare l’opera verso destra. La scultura è alta 20 metri ed è un’importante meta turistica, anche per le bellezze naturalistiche delle Black Hills e costituisce il simbolo dei primi 150 anni della storia americana. Inizialmente dovevano essere scolpiti i quattro busti per intero ma poi per mancanza di fondi si limitò ai soli volti.

gateway-archGateway Arch, Missouri Progettato dall’architetto finnico-americano Eero Saarinen e dall’ingegnere strutturale Hannskarl Bandel nel 1947. È alto 192 metri e altrettanto in larghezza della base. La sua costruzione iniziò il 12 febbraio 1963, terminò il 28 ottobre 1965, e venne aperto al pubblico il 24 luglio 1967. La forma dell’arco è quella di una catenaria pesata capovolta. Per struttura e cronologia l’arco è molto probabilmente ispirato a quello, mai realizzato, che doveva sorgere a Roma negli anni trenta nel neo-quartiere E42, (meglio noto come Eur o Quartiere Europa) sede dell’Esposizione Universale Romana del 1942, anche questa mai verificatasi a causa dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale. L’arco dell’Eur, progettato dal celebre razionalista Adalberto Libera e di ampiezza maggiore rispetto al Gateway Arch, avrebbe dovuto simboleggiare la porta di accesso al nuovo quartiere romano dal lato sud.

parco-nazionale-di-mammoth-caveIl Parco nazionale di Mammoth Cave è un parco nazionale del Kentucky che racchiude al suo interno le Mammoth Cave, il più lungo sistema di grotte del mondo. A volte il sistema viene chiamato Flint-Mammoth-Toohey-Eudora-Joppa-Jim Lee Ridge Cave System, dal nome delle colline sotto cui si trova. L’area venne nominata parco nazionale il 1º luglio 1941. Divenne patrimonio dell’umanità il 27 ottobre 1981, e Riserva della biosfera il 26 settembre 1990. I 214 km² del parco si trovano nella Edmonson County, in Kentucky, con piccole zone che si estendono ad est in Hart County e Barren County. È centrato attorno al Green River ed al suo affluente Nolin River, che si congiunge al Green River all’interno del parco. Il Green River ha una diga sul confine occidentale del parco, ed il fiume scorre libero solo in una piccola parte della metà orientale del parco. Ogni anno il parco è visitato da quasi due milioni di persone.

mount-washington-hotelIl Mount Washington Hotel si trova a Carroll, nella località di Bretton Woods, nel New Hampshire. Fu costruito all’inizio del 1900 su progetto dell’architetto Charles Alling Gifford; l’architetto scelse uno stile neorinascimentale-neocoloniale e si servì della collaborazione di oltre 250 artigiani italiani per stucchi, intagli e decorazioni. L’Hotel aprì ufficialmente nel 1902. La fama del lussuoso fondaco deriva dal fatto che qui, nel 1944, vennero firmati gli Accordi di Bretton Woods, siglati quando ancora la seconda guerra mondiale non era terminata, e che sancirono la stipula di accordi internazionali tra gli stati industrializzati del pianeta oltre che la nascita della Banca Mondiale. L’Hotel è uno dei pochi rimasti in cui si è scelto di mantenere la struttura originale, nonostante le difficoltà che questo comporti in relazione alla fruizione e alle necessità moderne. Nel 1986 è stato dichiarato luogo di interesse storico dal National Historic Landmark. L’edificio è stato usato come set di un episodio della serie televisiva Ghost Hunters.

 

statua-della-liberta-di-newLa Statua della Libertà (Statue of Liberty), inaugurata nel 1886, è un monumento simbolo di New York e degli interi Stati Uniti d’America, uno dei monumenti più importanti e conosciuti al mondo. Svetta all’entrata del porto sul fiume Hudson al centro della baia di Manhattan, sulla rocciosa Liberty Island. Il nome dell’opera è La Libertà che illumina il mondo (Liberty Enlightening the World in inglese, La Liberté éclairant le monde in francese). Fu progettata dal francese Frédéric Auguste Bartholdi; la statua è costituita da una struttura reticolare interna in acciaio e all’esterno rivestita da 300 fogli di rame sagomati e rivettati insieme, poggia su un basamento granitico grigio-rosa che si è a lungo pensato fosse di provenienza sarda, benché recenti ricerche abbiano smentito la provenienza della roccia dall’isola della Maddalena e l’abbiano ricondotta alla cava di Stony Creecy nel Connecticut. Con i suoi 93 metri d’altezza (incluso il basamento), che dominano l’intera baia di Manhattan a New York, essa risulta perfettamente visibile fino a 40 chilometri di distanza. Raffigura una donna che indossa una lunga toga e sorregge fieramente nella mano destra una fiaccola (simbolo del fuoco eterno della libertà), mentre nell’altra tiene un libro recante la data del giorno dell’Indipendenza americana (il 4 luglio 1776); ai piedi vi sono delle catene spezzate (simbolo della liberazione dal potere del sovrano dispotico) e in testa vi è una corona, le cui sette punte rappresentano i sette mari o i sette continenti.

downloadLa Liberty Bell (in italiano: Campana della Libertà), si trova a Filadelfia in Pennsylvania, dove arrivò il 1º settembre 1752, ed ha un grande significato storico per gli americani. La Liberty Bell è forse il simbolo più comunemente associato alla Rivoluzione americana. L’8 luglio del 1776, il suo suono radunò i cittadini di Filadelfia per la lettura della Dichiarazione d’indipendenza. Precedentemente, aveva suonato per annunciare l’apertura del primo congresso continentale nel 1774 e dopo la battaglia di Lexington e Concord nel 1775.

annapolisAnnapolis è una città degli Stati Uniti d’America, capitale dello Stato del Maryland e capoluogo della contea di Anne Arundel. La città fa parte dell’area metropolitana di Baltimora-Washington e, in base a una stima del 2014, ha una popolazione di 38 856 abitanti. Annapolis è situata sul fiume Severn a circa due miglia dalla sua foce nella Chesapeake Bay, 26 miglia a sud-est di Baltimora e altrettante a nord-est di Washington. La città è sede dell’Accademia Navale degli Stati Uniti e del St. John’s College.

casa-biancaLa Casa Bianca  (in inglese White House) è la residenza ufficiale e il principale ufficio del presidente degli Stati Uniti.Insieme alla Blair House, adibita a ospitare le delegazioni in visita di Stato, e al Number One Observatory Circle, che funge da residenza per il vicepresidente degli Stati Uniti, è una delle tre residenze ufficiali più importanti in Washington D.C.

 

lost-world-cavernsLost World Caverns, situato appena fuori Lewisburg, West Virginia, è una serie naturale sotterraneo di caverne. Nel mese di novembre del 1973, le caverne sono stati registrati come un monumento naturale nazionale [1] in quanto “sono dotate di stalagmiti a schiera piedistallo simile, mutaroccia, tende, Rimstone, domepits, e cascate.”

paludi-di-okefenokeeLe Paludi di Okefenokee (in inglese: Okefenokee Swamps) è un sistema di paludi poco profonde, piene di torba, di 438.000 acri (1600 km²) che si estende tra i due stati americani della Georgia e della Florida. Una gran parte della palude è protetta dal Refuge National de la faune sauvage d’Okefenokee e dall’ Okefenokee Wilderness. Malgrado il folklore locale e molti testi, indichino che il termine okefenokee, sarebbe una parola di qualche lingua indiana, che significherebbe “terre traballanti”, in realtà si tratta dell’anglicizzazione di un’espressione della lingua creek: oka fenoke, che significa “acqua mossa.”

cape-canaveralCape Canaveral (in spagnolo Cabo Cañaveral) è una striscia di terra nella contea di Brevard in Florida (USA). La città omonima di Cape Canaveral è situata pochi chilometri a sud del sito geografico. In quest’area sorge il Kennedy Space Center della NASA e la Cape Canaveral Air Force Station dell’aeronautica statunitense. Il nome Canaveral (dallo spagnolo Cañaveral) fu dato dagli esploratori spagnoli e significa Capo delle Canne. Cape Canaveral fu scelta come sede del Kennedy Space Center per la sua posizione ideale: si trova infatti affacciata sull’oceano Atlantico (i test erano diretti in mare), ed è prossima all’equatore, così da poter sfruttare al meglio la spinta dovuta alla rotazione terrestre.

new-orleansIl quartiere francese, noto anche come Vieux Carré, è il più antico nucleo della città di New Orleans. Quando New Orleans (La Nouvelle-Orléans in francese, la Nuova Orleans in italiano) venne fondata nel 1718 da Jean-Baptiste Le Moyne de Bienville, il nucleo abitato sorse nel quartiere francese, o Vieux Carré (“antica piazza” in francese) come era noto allora. Mentre oggi qualcuno continua a chiamarlo Vieux Carré, esso è comunemente noto come “quartiere francese”, o semplicemente “quartiere”.[1] Anche se è chiamato quartiere “francese”, la maggior parte delle costruzioni attuali vennero realizzate dagli spagnoli, nello stile coloniale del loro paese d’origine. L’intero distretto è considerato National Historic Landmark e comprende numerosi edifici storici. Fu colpito abbastanza marginalmente dall’uragano Katrina nel 2005, rispetto ad altre aree della città.

gracelandGraceland, la casa di Elvis Presley, Tennessee. Graceland è la maestosa tenuta di Elvis Presley che si trova al numero 3734 del Boulevard Elvis Presley a Memphis, nel Tennessee, dove il cantante ed attore visse a lungo e dove è sepolto. È la seconda residenza più famosa e visitata degli Stati Uniti dopo la Casa Bianca.  Graceland era originariamente una fattoria di proprietà del sig. S.C. Toof, fondatore della SC Toof & Co., una società di stampa commerciale di Memphis. Toof era stato in precedenza il caporedattore del giornale di Memphis, il Memphis Daily Appeal. La residenza fu rinominata “Graceland” (terra di Grace) in onore alla figlia di Toof, Grace, che ereditò la fattoria alla morte del padre. In seguito, fu proprio una delle nipoti di Grace Toof, Ruth Moore, che nel 1939, insieme al marito, il dottor Thomas Moore, costruì l’attuale “dimora in stile coloniale” al posto della vecchia fattoria.

parco-nazionale-di-yellowstoneIl Parco nazionale di Yellowstone (Yellowstone National Park) si trova negli Stati Uniti e più precisamente nell’estremo settore nord-occidentale dello Stato del Wyoming e sconfina, per un piccolo tratto, negli Stati del Montana (a Nord) e dell’Idaho (a Ovest)[1], occupando un’ampia zona delle Montagne Rocciose. Il nome Yellowstone (pietra gialla) deriva dai fenomeni vulcanici attivi e la pietra gialla probabilmente sta per lo zolfo presente in zona. È il nucleo centrale del Greater Yellowstone Ecosystem, uno dei più grandi ecosistemi intatti della zona temperata rimasto sulla Terra, oltre ad essere il più antico Parco nazionale del mondo (fondato nel 1872) e la più grande riserva naturale degli Stati Uniti e dal 1978, dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Nel 2015, il Parco è stato visitato da più di quattro milioni di persone.

 

grand-canyonIl Grand Canyon è un’immensa gola creata dal fiume Colorado nell’Arizona settentrionale. È lungo 446 chilometri circa, profondo fino a 1.857 metri e con una larghezza variabile dai 500 metri ai 29 chilometri.[1] Per la maggior parte è incluso nel parco nazionale del Grand Canyon, uno dei primi parchi nazionali degli Stati Uniti d’America.Quasi due miliardi di anni della storia della Terra sono emersi alla luce grazie all’azione del fiume Colorado e dei suoi affluenti che in milioni di anni hanno eroso le rocce strato dopo strato, unita al sollevamento del Colorado Plateau. Il primo europeo a vedere il Grand Canyon fu lo spagnolo García López de Cárdenas, che nel 1540 partì dal Nuovo Messico alla ricerca del misterioso fiume di cui parlavano gli indiani Hopi. La prima spedizione scientifica verso il canyon fu guidata dal maggiore statunitense John Wesley Powell alla fine degli anni ’70 del XIX secolo. Powell descrisse le rocce sedimentarie esposte nel canyon come “pagine di un grande libro di storia”. Comunque, molto prima di queste scoperte, l’area era abitata da Nativi americani che costruirono insediamenti tra le pareti del canyon. Il presidente Theodore Roosevelt amava molto l’area del Grand Canyon e la visitò diverse volte, per andare a caccia di puma ed ammirare il paesaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.