I laghi italiani dove trascorrere l’estate

Hanno il colore del cielo o degli alberi, e sono caratterizzati da acque placide e limpide. Sono i laghi d’Italia, le mete perfette per queste ferie fatte di afa e caldo. Perché, diciamocela tutta la il lago potrebbe essere una valida alternativa alla solita vacanza al mare in estate. E al piacere del sole e dell’acqua si uniscono le suggestioni della campagna e della montagna, quelle golose dei prodotti tipici di borghi e paesi e il richiamo degli eventi culturali.

Lago di Monticolo, Alto Adige – Tra boschi di conifere e latifoglie c’è il Piccolo e il Grande lago di Monticolo. Mete gettonate del turismo balneare in estate ma allo stesso tempo mai affollate. Visitate Appiano, bandra Blu di Legambiente, sulla strada del vino dell’Alto Adige. E poi escursioni e degustazioni lungo i vigneti che circondano Cornaiano.

Lago di Mediana, Friuli – Nel cuore della Carnia, poco distante da Sauris, uno dei più bei borghi del Friuli settentrionale, c’è un lago nascosto da fitti boschi. Il sorprendente colore verde smeraldo invita a farsi una nuotata mentre la vegetazione bella e rigogliosa delle sue sponde invita a una siesta. Intorno tante possibilità escursionistiche e il mondo affascinate della Carnia, la sua cultura e le sue intense atmosfere. In estate gli eventi culturali sono numerosissimi. Qui trovate una guida a Come visitare i luoghi principali della Carnia.

Martignano, Lazio – Blu intenso e atmosfere da fiaba. Non a caso Comencini lo scelse come set ideale per girare alcune scene del suo Pinocchio. Il relativo isolamento lo preserva dal turismo di massa. Non resta che scegliere se sdraiarsi su un prato circondati da salici e ontani o sulle spiagge sabbiose intorno al lago.

Garda, Veneto – Sole mediterraneo e la possibilità di nuotare a due passi dalle Alpi. Da Sirmione a Salò, passando per Malcesine, le rive del lago di Garda sono un concentrato di bellezza e di baie immerse nel verde. Potete praticare tutti gli sport acquatici e se ne avrete abbastanza l’entroterra segreto e quasi sconosciuto ai turisti vi aspetta, da esplorare a piedi, a cavallo o in bicicletta. Qui trovate un video bellissimo del lago di Garda ripreso da un drone.

Iseo, Lombardia.  Dopo l’installazione The Floating Piers firmata da Christo, il lago di Iseo ha iniziato una nuova vita. Perché lo specchio d’acqua è circondato da parchi naturali come la Riserva delle Torbiere del Sebino, chiese e luoghi di culto di interesse artistico come la Pieve di san Pietro, musei e terme (Boario e Trescore). E per gli amanti del vino non mancano eventi e itinerari da vivere sulla Strada del Franciacorta.

Cavazzo, Friuli – Un’agenda ricchissima di eventi culturali e paesaggi stupendi. E per sperimentare il relax assoluto c’è il lago di Cavazzo con le acque limpide e trasparenti. Nuotare circondati dalla tranquillità assoluta e dal canto degli uccelli potrebbe essere un’ottima alternativa alle vacanze al mare.

Molveno, Trentino – Fogazzaro lo definì una “gemma purissima in superbo scrigno”. Oggi l’azzurro leggendario delle acque del lago di Molveno è un po’ meno brillante di ieri per la presenza della centrale idroelettrica che ne influenza la limpidezza. Ma nuotate pure in tranquillità. Le acque sono pulite e la Guida Blu di Legambiente lo ha nominato più volte Bandiera Blu.

Bolsena, Lazio – E’ il più grande dei laghi vulcanici laziali. La pulizia delle acque è garantita, mentre una particolare caratteristica lo rende il lago più bello per chi oltre a farsi qualche bracciata ama esplorare i fondali. Sepolto nell’acqua blu del lago c’è il “Gran Carro”, resti di un villaggio Villanoviano dal fascino misterioso di un’Atlantide sommersa.

Lago di Como, Lombardia – Meravigliose ville storiche e fantastici giardini da visitare. Pittoreschi paesini ed itinerari naturalistici da sogno. E nelle ore più calde sano relax lungo le rive del lago mentre per i più intraprendenti non mancherà il brivido degli sport acquatici. Bellagio ha ricevuto la bandiera blu di Legambiente conferita alle acque più pulite d’Italia.

Lago di Cece, Trentino – La vegetazione alpina si specchia nelle sue acque limpide verde intenso. Un’escursione a piedi della durata di due ore circa, salendo da Predazzo in Val di Fiemme fino alle sponde pianeggianti del lago, conduce a questo scrigno di bellezza sconosciuto ai più. Rinfrescarsi dopo il trekking con una nuotata e rilassarsi poi al sole alpino caldo e piacevole non ha prezzo.

Sauris, Friuli. Immerso in una conca circondata dai monti, il lago Sauris è la meta giusta per chi vuole sentirsi parte della natura. Potete fare lunghe passeggiate verso le malghe dove gustare formaggi e piccoli frutti, divertirvi in canoa e veleggiare con il windsurf sull’acqua o, ancora, dedicarvi alla pesca. Interessante anche il borgo di Sauris che si trova tra i 1000 ed i 1400 metri: circondato da boschi e pascoli, è tra i più caratteristici della Carnia con le sue case in legno e pietra. A luglio si svolge la festa del famoso prosciutto tipico (ottimo con la birra locale) con mercatini, musica e spettacoli pirotecnici.

Braies, Trentino. Situato a circa 1500 metri sul livello del mare nel punto più a nord del parco naturale Fanes-Senes-Braies e circondato dalle pallide vette delle Dolomiti, il Lago di Braies risalta con le sue acque turchine dalle leggere sfumature verde smeraldo e con la sua posizione idilliaca in fondo alla Valle di Braies.  Questo lago naturale di montagna formatosi a causa di una frana, attira tutto l’anno escursionisti, ciclisti e scalatori alle proprie sponde, promette e regala relax e una bella rinfrescata dopo una lunga giornata in montagna e vi farà restare a bocca aperta con il suo imponente panorama montano. Impressionante è la famosa Croda del Becco, alta 2.810 metri: la sua denominazione tedesca “Torberg” indica, che secondo la leggenda il Lago di Braies era un tempo la porta (Tor) del regno sotterraneo dei Fanes. Semmai un visitatore che attraversa il lago in barca riuscirà mai a riscoprire questo regno, ce lo dirà solo il futuro, ma intanto vale la pena tentare.

Lago dell’Accesa, Toscana – Uno specchio d’acqua celeste a soli 20 km dal mare, in piena Maremma grossetana. Il fondo chiaro e la scarsità di vegetazione lacustre lo rende ideale per una bella nuotata e per unire alle vacanze al sole, le suggestioni, le chicche della gastronomia e la tranquillità della maremma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.