Sul “treno del foliage”, in viaggio tra i boschi del Piemonte e della Svizzera

Si sviluppa lungo un tracciato di montagna. Per  52 chilometri, dei quali 32 in territorio italiano e quasi 20 in territorio svizzero. È la  Ferrovia Vigezzina-Centovalli  che attraversa la Valle Vigezzo e le Centovalli fino al Lago Maggiore, passando dai  boschi, pascoli e paesini di montagna, in un incantevole contesto ambientale e paesaggistico. Così la tratta che dal Piemonte arriva a Locarno in Svizzera diventa una nuova meta di viaggio per gli amanti dell’autunno. Sì, perché a bordo di un treno colore bianco e blu sarà possibile viaggiare tra i boschi che si colorano di giallo e rosso. Sul “treno del foliage”.

Definita ferrovia alpina per eccellenza, la Vigezzina-Centovalli attraversa paesaggi suggestivi dominati da montagne selvagge, corsi d’acqua e cascate lungo un percorso formato da 83 ponti e 31 gallerie. Completamente immerso nella natura, questo tracciato offre ai passeggeri la possibilità di osservare da vicino panorami mozzafiato e di viaggiare su un vero e proprio capolavoro dell’ingegneria civile immerso nella natura. Il percorso è infatti un’esperienza adatta a tutte le età, capace di offrire  la sensazione di far parte del ciclo della natura, vivendo in tempi dilatati, dove la fretta è inesistente.

Le Centovalli e la Valle Vigezzo sono un paradiso ambientale e culturale unico nel suo genere. Chi cerca natura incontaminata, paesi caratteristici e gastronomia di qualità non rimarrà deluso: potrete infatti scegliere tra una passeggiata in alta montagna, la visita ad uno dei tanti borghi tipici o un pranzo con prodotti e specialità regionali.

Il capolinea italiano, la meravigliosa e medievale Domodossola, al centro della rigogliosa Val d’Ossola, e quello svizzero, la splendida Locarno, situata sull’elegante sponda elvetica del Lago Maggiore, uniscono un percorso che vi farà assaporare i dettagli affascinanti di due vallate accoglienti e prosperose, la Valle Vigezzo e le Centovalli. Il viaggio può iniziare, a libera scelta, da uno dei due capolinea o anche dalle stazioni intermedie. Approfittando dell’atmosfera rarefatta del Lago Maggiore in versione autunnale, può essere dunque Locarno il punto di partenza del treno del foliage.

Domodossola è il centro principale della Val d’Ossola, alla confluenza delle valli Bognanco, Divedro, Antigorio, Formazza e Vigezzo. Una vacanza a tutto tondo, quella che parte da Domodossola: dopo una visita del meraviglioso centro storico della città, recentemente restaurato nella sua totalità, potrete visitare il Sacro Monte Calvario, sulla prima collina domese, inserito dall’Unesco nella Lista del Patrimonio mondiale dell’umanità, o dirigervi in una delle splendide valli circostanti.

Gli scenari naturali della Valle Vigezzo, anche conosciuta come Valle dei pittori o Valle degli spazzacamini, con la sua vegetazione rigogliosa e la sua forte tradizione culturale, si spalancano nelle Alpi Lepontine. Si tratta di una valle diversa rispetto alle altre vallate ossolane, che risultano più aspre e selvagge. La Valle Vigezzo è infatti l’unica ad aprirsi su due lati, divenendo porta d’accesso tra Italia e Svizzera e rappresenta nell’alto Piemonte un unicum a livello morfologico, un altopiano immerso nel verde e circondato da alpeggi e cime raggiungibili per escursioni davvero indimenticabili.

Le Centovalli devono il loro nome alla presenza di innumerevoli valli laterali su entrambi i fianchi della valle principale. Si tratta di un paradiso per gli appassionati di escursioni: natura incontaminata, panorami mozzafiato e una fitta e curata rete di sentieri. Gli incantevoli paesini che si incontrano durante il viaggio attraverso la valle, con i loro originali grotti, lasciano percepire antiche tradizioni e offrono l’occasione di nuove scoperte grazie alla loro semplice e autentica bellezza.

Locarno è l’ideale punto di partenza per una serie di escursioni, sia sul Lago Maggiore sia nelle valli circostanti (Valle Verzasca, Vallemaggia e Valle Onsernone), romantiche e autentiche regioni dell’entroterra locarnese. Da Locarno, a bordo del Lago Maggiore Express, si può arrivare sulle acque del lago. Una navigazione di tre ore farà conoscere le Isole Borromeo, i castelli di Cannero, le Isole di Brissago, Stresa, Ascona e Locarno, rive affascinanti con pittoreschi paesi e cittadine.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Pietrolley ha detto:

    Queste foto lasciano a bocca aperta. Che meraviglioso viaggio! Voglio farlo prima o poi, i colori e i paesaggi sono stupendi.
    E ne approfitterei per un giro sul lago maggiore!

    Piace a 1 persona

  2. Enrica Tancioni ha detto:

    Il lago Maggiore è splendido… come tutto il Piemonte…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.