Alla scoperta dei bar letterari

  Da Keats a Hemingway, passando per  Parigi e Londra, in un tour letterario in giro per il globo. Perché i bar sono stati i luoghi ideali per gli scrittori per mettere su carta i loro pensieri e le loro storie.

Storie di “Page turner” e segnalibri

Era una specie in via di estinzione. Esemplari rari in un particolare periodo. Eppure adesso i “Page turner” sono ritornati in auge. Girano indisturbati con un libro nella borsa, leggono avidamente ogni parola per conoscere il finale del romanzo. Si riconoscono perché in tram, nel bus e in fila alla posta non riescono a staccare…

E il 6 aprile…

Sono nata il 6 aprile di 33 ani fa alle 8.30. In una tiepida giornata di Primavera. Era martedì e pesavo circa tre chilogrammi. Sono nata l’anno della vittoria dell’Italia ai Mondiali, del Nobel a Gabriel Garcia Marquez. L’anno dell’uscita in sala di film che ho adorato e che continuo ad amare: Conan il barbaro…

La “Teoria del libro da borsa”

L’universo in una borsa. Che sia una shopper o una tracolla poco importa, perché le donne riescono a infilare in pochi centimetri quadri il proprio mondo. Come Mary Poppins che nella sua borsa è riuscita a mettere un lume. Ahimè, non tutte siamo come la tata più famosa della Disney, ma come lei cerchiamo di…

E la meccanica del cuore

“Uno, non toccare le lancette. Due, domina la rabbia. Tre, non innamorarti, mai e poi mai. Altrimenti, nell’orologio del tuo cuore, la grande lancetta delle ore ti trafiggerà per sempre la pelle, le tue ossa si frantumeranno, e la meccanica del cuore andrà di nuovo in pezzi”. La Meccanica del cuore, Mathias Malzieu.