E il 2020, l’anno del “tempo sospeso”

Il 2020 è stato l’anno del tempo sospeso, l’anno in cui abbiamo messo in stand-by i nostri viaggi, i nostri progetti, le nostre attività. Mi piace pensare che questo sia servito per “regalare” tempo ai nostri nonni, agli zii, ai genitori e agli amici che hanno patologie e permettere loro di poter sopravvivere nell’anno della pandemia. Il coronavirus ci ha cambiati, ognuno di noi nei … Continua a leggere E il 2020, l’anno del “tempo sospeso”

Tra scaffali e odore di pagine stampate, in giro per librerie

Quando abiti a Milano e il mare si trova a 150 chilometri di distanza, c’è un solo luogo capace di far riconciliare con il mondo: la libreria. Da “lupa di mare” sono nata e cresciuta seguendo i ritmi della luna e delle maree, e il mare è sempre stato il mio personale posto in cui ritrovare la pace. Non a caso amavo correre sul lungomare … Continua a leggere Tra scaffali e odore di pagine stampate, in giro per librerie

E i rimpianti…

“Cinque sono le cose che un uomo rimpiange quando sta per morire. E non sono mai quelle che consideriamo importanti durante la vita. Non saranno i viaggi confinati nelle vetrine delle agenzie che rimpiangeremo, e neanche una macchina nuova, una donna o un uomo da sogno o uno stipendio migliore. No, al momento della morte tutto diventa finalmente reale. E cinque sono le cose che rimpiangeremo, le uniche reali di una vita. Continua a leggere “E i rimpianti…”

Come ordinare una libreria. O quasi…

10276444_10203808135508314_1603850063_nAmo i libri. Amo immergermi nelle città descritte e nelle atmosfere spesso retrò dei romanzi di quasi cento anni fa. Adoro sentire il profumo delle pagine e adoro leggere le ultime righe del romanzo che ho in mano. Due mie piccole fissazioni, come mettere il dentifricio sullo spazzolino con la testa in giù, sfidando tutte le regole della fisica. Fidatevi, il dentifricio tiene. Continua a leggere “Come ordinare una libreria. O quasi…”