Tra i vicoli di Scilla, il luogo in cui il mito incontra la bellezza

Mito e bellezza si fondono e si confondono a Scilla dove lo sguardo, che si perde nell’orizzonte, sembra richiamare le gesta di Ulisse. Qui, con i piedi immersi nell’acqua cristallina, sembra di rivivere le narrazioni dell’Odissea, e il racconto del viaggio verso Itaca, della furia del mostro marino Scilla, e della forza dirompente del gorgo  Cariddi. Ma a Scilla volgendo lo sguardo verso la Sicilia … Continua a leggere Tra i vicoli di Scilla, il luogo in cui il mito incontra la bellezza

A Roghudi Vecchio, il borgo fantasma dell’Aspromonte

Sospeso tra il verde più inaccessibile e misterioso dell’Aspromonte si trova un grappolo di case, strette le une alle altre. È il centro di Roghudi, paese fantasma della provincia di Reggio Calabria nato a 519 metri di altitudine. Qui, a pochi passi dalla fiumara dell’Amendolea (la più estesa della regione che parte dalla diga del Menta e finisce il suo percorso a mare, a Condofuri), … Continua a leggere A Roghudi Vecchio, il borgo fantasma dell’Aspromonte

Il paesaggio lunare dei calanchi di Palizzi

Raccontano la natura forgiata dal tempo e dall’acqua in una tavolozza di colori che “accoglie” il verde degli alberi, il bianco del deposito dei microrganismi,  e il grigio dell’argilla che si è sgretolata nei secoli. Sono i calanchi di Palizzi, le formazioni geologiche che sono nate sulla costa sud orientale della Calabria più di tre milioni di anni fa a una profondità tra gli 800 … Continua a leggere Il paesaggio lunare dei calanchi di Palizzi

Tra i tafoni di Calanna, alla scoperta della Cappadocia reggina

C’è un angolo di Cappadocia nella provincia di Reggio Calabria. A Calanna, naturale finestra sullo Stretto di Messina, si trovano i “tafoni” in un luogo che giace incastonato tra la montagna e il mare. Si tratta di formazioni di arenile che, plasmati dagli agenti atmosferici, hanno assunto sembianze simili  ai “Camini delle fate”. Qui il  giallo della roccia richiama il colore della sabbia del deserto … Continua a leggere Tra i tafoni di Calanna, alla scoperta della Cappadocia reggina

Pentedattilo, alla scoperta dell’ex borgo “fantasma”

Si trova incastonato tra le rocce del monte Calvario e i piedi dell’Aspromonte, su una terrazza naturale che si affaccia sul mare. Si tratta di Pentedattilo, il borgo fantasma nato a pochi chilometri da Melito Porto Salvo. Il borgo, abbandonato a cavallo degli ’50 e ‘60, ha le sembianze di un vecchio presepe arroccato ai piedi del Monte Calvario, tanto da prendere le sembianze di … Continua a leggere Pentedattilo, alla scoperta dell’ex borgo “fantasma”