Tre passi sulle sponde del lago di Dobbiaco

È uno degli ultimi esempi di marcita, ovvero di zona umida della regione alpina, il lago di Dobbiaco. Lo specchio d’acqua, in tedesco Toblacher See, è custode dei parchi naturali Tre Cime e Fanes-Senes-Braies. Il lago, circondato da scure foreste e dalle maestose cime dolomitiche,  si trova a 1.259 m sul livello del mare, all’ingresso della Valle di Landro in Alta Pusteria. E il lago, … Continua a leggere Tre passi sulle sponde del lago di Dobbiaco

Sulle tre Cime di Lavaredo, il simbolo delle Dolomiti

Sono le montagne più conosciute e più fotografe del mondo. Perché loro, le tre Cime di Lavaredo spiccano in Alta Pusteria in Alto Adige al confine tra l’estremo nord della provincia di Belluno e della provincia autonoma di Bolzano. Le “tre dita di dolomia” si innalzano sulla valle e si sollevano verso il cielo. I tre massicci, la Grande, che è quella centrale di 2.999 … Continua a leggere Sulle tre Cime di Lavaredo, il simbolo delle Dolomiti

Al lago di Sorapis, tra catene, rocce e vertigini

Ghiacciai in ritiro, biodiversità in via d’estinzione e un colore che non ha nulla a che fare con il turchese. Si è presentato così il lago di Sorapis lo scorso 9 settembre, dopo una difficile escursione tra catene e rocce leggermente scivolose, e decine di persone lungo il percorso. Il lago, definito uno dei più belli del Veneto, è un osservato speciale dal Museo delle … Continua a leggere Al lago di Sorapis, tra catene, rocce e vertigini

Alla scoperta della Valle Brunone

Prende il suo nome dal torrente che l’attraversa ed è riconosciuta come monumento naturale per la sua ricchezza di giacimenti paleontologici risalenti al Triassico Superiore. È la Valle Brunone, la vallata selvaggia che si trova in Valle Imagna nel comune bergamasco di Berbenno. A pochi passi dalla località Ponte Giurino si trova questa valle che offre percorsi di trekking, panorami mozzafiato, e acque sulfuree non … Continua a leggere Alla scoperta della Valle Brunone

Alla scoperta delle cascate del Marmarico

Cadono per 114 metri nel parco Regionale delle Serre, nel territorio di Bivongi. Così le cascate del Marmarico, che nascono dalla fiumare Folea,    bagnano il territorio in cui risiede uno dei borghi più antichi al mondo in cui il silenzio della natura è rotto dal rumore dell’acqua. Siamo in piena Vallata Bizantina dello Stilaro dove si trova una delle “meraviglie italiane”. In occasione del 150 … Continua a leggere Alla scoperta delle cascate del Marmarico

A piedi in Val Sanguigno

L’acqua scorre indisturbata in Val Sanguigno. E qui nell’oasi a più alta  biodiversità del Parco delle Orobie Bergamasche il torrente Sanguigno scende a valle, creando piscine in cui il rumore dell’acqua regna incontrastato. Nel cuore delle Orobie l’acqua scorre indisturbata, riempie le pozze, piomba dalle cascate e riposa nei laghi e nelle torbiere, regalando un habitat ricco di piante e fiori. Tra i muschi, crescono … Continua a leggere A piedi in Val Sanguigno

Zaino in spalla alla scoperta dei boschi di Canzo

Ciclabili che si inerpicano per il bosco, un sentiero che accoglie le persone con statue in legno che schiacciano l’occhio alle creazioni di Hayao Miyazaki. E ancora sentieri che salgono tra gli alberi seguendo il corso d’acqua che scava da migliaia di anni forre e vasche. Sono gli ambienti della foresta di Canzo, una delle mete di montagna più battute dagli amanti delle camminate lente … Continua a leggere Zaino in spalla alla scoperta dei boschi di Canzo