Tour a Bergen: alla scoperta delle case colorate e della porta dei fiordi

È la porta di accesso ai fiordi, perché giace placida sui versanti delle montagne che si affacciano sul mare. Così Bergen, la seconda città della Norvegia,  mette d’accordo proprio tutti: gli amanti delle cittadine moderne e i fan dei piccoli borghi. Perché Bergen unisce le caratteristiche di un centro poliedrico con il fascino di un piccolo borgo.

Il 10% della popolazione è composta da studenti, che danno alla città una ventata di allegria. Insieme all’offerta di musei, gallerie d’arte, eventi culturali e ristorazione, e alle possibilità offerte da mare e montagne, questo contribuisce a renderla una città viva e vivace. Fondata più di 900 anni fa, Bergen fonda le sue radici nell’era vichinga e oltre. Bergen è stata per centinaia di anni un prospero centro di commercio tra la Norvegia e il resto d’Europa e ancora oggi sono presenti alcune tracce.  Bryggen, (“il molo anseatico”) è l’impronta più evidente di quest’epoca, ed è oggi sede di molti dei ristoranti della città, pub, negozi di artigianato e musei storici.

Bergen è famosa per le sette montagne che circondano il centro della città, il molo anseatico, il mercato del pesce, le case colorate, e uno dei più grandi eventi culturali della Norvegia, l’annuale Festival Internazionale.

Il fulcro del borgo è senza ombra di dubbio Bryggen: il famoso e coloratissimo porto. Diventato patrimonio dell’umanità dell’Unesco, Bryggen è costituita da 58 case storte che sono diventate luoghi storici. Addentrandosi anche dietro la prima facciata, è possibile scovare viuzze in cui è possibile perdersi tra le storie e le tradizioni del borgo.

Dall’altra parte di Bryggen si trova il mercato del pesce. Lasciate da parte la visione di un normale mercato, perché le piccole tende del Torget di Bryggen è preciso, pulito e inserito in una struttura modernissima. Oltre ad acquistare potete fermarvi ad assaporare e degustare ottimi piatti freddi e caldi, come insalata e grigliate. Degustate il salmone e la zuppa del giorno, e lasciatevi trasportare in un viaggio di sapori prima di proseguire nel tuor della città. Proseguite verso Skostredet,  la via in cui si concentrano alcuni locali frequentati dai giovani di Bergen.

Fate poi un salto a Skuteviken, il quartiere residenziale di Bergen caratterizzato dalla presenza di  casette di legno bianco che si inerpicano sulla collina. E se amate l’arte dovete fare un salto al Kode, uno dei più grandi musei scandinavi sull’arte, artigianato, design e musica. Sorge accanto al Lille Lungegårdsvannet, un laghetto ottagonale naturale situato in centro città, ed è formato da più edifici che si suddividono per il tipo di esposizioni che contengono. Uno di essi, il Bergen Kunstmuseum – Kode 3 contiene tra i quadri esposti opere di Munch.

Se avete del tempo salite sul monte Floyen utilizzando la funicolare, oppure fate una mini crociera nell’Osterfjord. Il tour, che parte dal colorato porto di Bergen, arriva fino all’interno dell’Osterfjord e lo stretto di Mostraumen. Qui riuscirete a vedere una delle cittadine più piccole e caratteristiche della Norvegia: Modalen, che conta 380 residenti. Avvicinatevi alla cascata e cercate di bere un sorso di acqua direttamente dal flusso di acqua.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.