Sul tetto della Valle Imagna, alla scoperta della Stonehenge bergamasca

Si alzano sul “tetto della Valle Imagna” le pietre che compongono l’altare dedicato alla Madonna. La sacra effigie delle vergine è posizionata al centro di un cerchio e per questo circondata da “dolmen” che ricordano le pietre celtiche del sito di Stonehenge. Proprio per questo motivo l’area viene chiamata la Stonehenge della Valle Imagna. Il monumento sorge in località tre faggi,  un’area che prende il … Continua a leggere Sul tetto della Valle Imagna, alla scoperta della Stonehenge bergamasca

Tra alberi, foliage e arredi storici: alla scoperta dei giardini reali di Monza

Si estendono su un’area di 40 ettari i giardini della Villa reale di Monza (QUI il post dedicato alla città di Teodolinda). Realizzati alla fine del Settecento, questi sono uno dei primi esempi di giardino “all’inglese” del settentrione italiano. Perché qui, in un luogo immerso in un’atmosfera quasi fiabesca, l’arciduca Ferdinando d’Asburgo-Este ha fatto realizzare un’area verde di grande pregio con arredi storici. Infatti l’arciduca … Continua a leggere Tra alberi, foliage e arredi storici: alla scoperta dei giardini reali di Monza

Un angolo di Louisiana a Brebbia, alla scoperta del Laghetasc

C’era un angolo di Louisiana in Lombardia. Sì, perché il Laghetash o Laghetasc ha perso (forse momentaneamente) la sua palude. Qui, dove fino allo scorso anno, i cipressi calvi si innalzavano leggiadri sul cielo sopra Brebbia, tra il gracidare delle rane e l’odore del muschio e in piena torbiera,  c’era una piccola palude che portava alla mente il “Bayou” della Louisiana. Si tratta di un … Continua a leggere Un angolo di Louisiana a Brebbia, alla scoperta del Laghetasc

L’arte scende in strada, le installazioni in giro per Milano

Non conosce confini l’arte a Milano. Sì, perché la città più europea del bel paese è capace di regalare scorci in cui l’architettura viene messa in ombra dall’arte. E qui, nel cuore pulsante della Lombardia l’arte è uscita dai soliti confini e ha quindi travalicato le mura delle sedi istituzionali, come musei e gallerie, e si è ritagliata spazi urbani. Così le vie di Milano … Continua a leggere L’arte scende in strada, le installazioni in giro per Milano

A spasso per Locarno, la “Mecca” svizzera del cinema

Accoglie i turisti e gli appassionati di cinema nel suo salotto buono Locarno. E lo fa ospitando film e cortometraggi nella sua Piazza Grande. Così in occasione del Locarno Film Festival (kermesse che si svolge ogni anno nel mese di agosto) la piazza diventa un’enorme sala di proiezione, tanto da ospitare  un maxi schermo di 26 metri di lunghezza e 14 di altezza,  che permette … Continua a leggere A spasso per Locarno, la “Mecca” svizzera del cinema

In giro per Lucerna, la città del leone e dei ponti coperti

Racchiude in sé tutto il passato della Svizzera Lucerna. Così la città elegante che si affaccia sul fiume Reuss sembra immersa in età medievale così da riuscire a regalare ai turisti decine di scorci romantici. Il merito è senza ombra di dubbio del centro storico, chiamato Altstadt. Questo offre infatti canali, vicoli stretti e palazzi antichi, capaci di “donarsi” alla vista dei visitatori grazie agli … Continua a leggere In giro per Lucerna, la città del leone e dei ponti coperti

A spasso per Montreux sulle note dei Queen

Aveva ragione Freddie Mercury. A Montreux, come recita il testo di  A Winter’s Tale, il paesaggio sembra “dipinto nel cielo” e le “montagne si slanciano più in alto” mentre le “ragazzine gridano e piangono”. Così questa cittadina della Svizzera francese che profuma di musica è il luogo ideale per trovare “la pace della mente”. Proprio qui nella cittadina dei vigneti patrimonio Unesco sorgevano i mitici … Continua a leggere A spasso per Montreux sulle note dei Queen