Quattro passi in via San Calimero, tra “scaglie” e murales

È una via stretta San Calimero, la strada che si trova tra via Santa Sofia e corso di Porta Romana. Inizia con ciottoli per poi allargarsi e con lei la vista sui murales.

Sul lato sinistro, dopo un paio di locali, si incontra la chiesa di San Calimero, edificio dalle origini antichissime ma con un look ottocentesco neo-gotico con i mattoncini in cotto a vista. Accanto alla chiesa si trova la canonica che oggi rivive grazie ai murales realizzati dallo street artist Ivan Tresoldi. Disegni che, schiacciando l’occhio a una pagina antica di un monaco amanuense,  si estendono fino alla facciata dell’archivio diocesano. Ivan, questo il nickname dell’artista, realizza quelle che chiama “scaglie”, ovvero brevi poesie che sembrano scritte su una pergamena.

L’artista è stato “ingaggiato” con altri nomi importanti dall’istituto ortopedico Gaetano Pini che, per festeggiare il suo 140 anniversario, con il sostegno della Fondazione Cariplo e il patrocinio del Comune di Milano,  ha elaborato Wall Art, un progetto di riqualificazione degli ambienti interni ed esterni, arrivando a coinvolgere anche le aree comprese tra piazza Cardinal Ferrari e le vie Mercalli, Pini e San Calimero.

Il progetto, che ha preso corpo nel 2014,  coinvolge infatti Pao (Paolo Bordino) e le sue creazioni lungo i muri dell’ospedale Gaetano Pini che, fatte di forme astratte, si snodano per 180 metri quadrati; Ivan autore appunto della creazione sulla facciata dell’Archivio Diocesano; Orticanoodles, che ha realizzato 14 murales nei toni del marrone e del giallo dedicati a personalità milanesi.  

È nata quindi l’opera che celebra Alda Merini,  Franca Rame, Enzo Jannacci,  Giorgio Gaber Claudio Abbado, Carlo Emilio Gadda, Gian Maria Volontè. Le quattordici celebrità sono raffigurate nei toni del marrone e del giallo, inframmezzate da citazioni.

Nei pressi di via San Calimero si trova la basilica si Sant’Eufemia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.