E l’alba…

Adoro svegliarmi presto quando il sole inizia ad affacciarsi in città e le case iniziano a svegliarsi. Amo l’abitudine di spiare l’arrivo della luce del nuovo giorno per strada. Con in mano la prima tazza di caffè. È come se nel momento in cui tengo la tazza con una mano e la sigaretta nell’altra  assapori…

E lo zaino…

Fino a qualche anno fa viaggiavo solo con la valigia. Comoda sì, perché potevo trascinarla ovunque. Ma dopo un piccolo inconveniente con una ruota della valigia e la difficoltà a portarla in giro, ho capito che era un peso. Troppo “inutile” da trascinare tra aeroporti e stazioni. E allora ho messo sul soppalco il valigione…

E le sconfitte…

Da bambina credevo che la vita fosse una crociera infinita fatta di gioie e divertimento, in viaggio verso un arcobaleno. Ovviamente crescendo ho cambiato idea, e ho capito che la nave può andare verso l’arcobaleno, ma che sotto non c’è alcuna pentolaccia piena di pepite d’oro, né tanto meno Leprecauni dispettosi capaci di strappare un…

E Milano…

Poi un giorno la mia opinione è cambiata. Grazie agli scambi culturali continui, ai confronti tra persone diverse. E oggi dopo un anno e una vita dico che amo Milano. È una città che sorprende passo dopo passo, un centro che riesce a inglobare nella movida e nelle manifestazioni. E se la città è abitata…

Storie di azalee e di mamme…

Anche quest’anno comprerò un’azalea. Lo farò più tardi. Ormai è una piccola tradizione che ho da circa 4 anni. Idea nata da mia sorella e mio fratello che 4 feste della mamma fa mi hanno chiesto di comprare la pianta. Lo farò anche quest’anno, anche se sono a Milano. È come se l’azalea fosse la…

E la vita virtuale…

Viviamo in un mondo in cui passiamo più tempo a contare i like ricevuti su Facebook piuttosto che passare del tempo con gli amici reali a prendere un caffè o bere una birra. Se Humphrey Bogart fosse ancora vivo esclamerebbe “è la tecnologia, bellezza”. Parafrasando la frese del film L’ultima minaccia di Richard Brooks. Ebbene…